blog2

Rapa rossa | Proprietà e controindicazioni di un tubero ricco di vitamine

Depositphotos_1262071_originalLa rapa rossa (o barbabietola) comune proviene, probabilmente, dalla zona orientale del Mediterraneo ed è diffusa in tutto il mondo. È una grande radice tondeggiante, carnosa, con una piccola radichetta finale, il cui tratto caratteristico, che ricorre in quasi ogni definizione, è il colore.

Secondo il tipo, può essere un rosso più delicato o più violento, che tende al violaceo o si alterna al bianco, ma è comunque rosso: questa colorazione particolare è dovuta al pigmento naturale chiamato betanina

Ne esistono diverse varietà, più o meno conosciute, dalla barbabietola da zucchero alla bietola da orto, fino alla barbabietola destinata al mangime per il bestiame da fattoria.

Le piante sono erbacee e presentano steli molto alti, all’incirca un metro, ma possono arrivare anche fino a due metri.

Si consumano, secondo la varietà, le foglie oppure le radici, come nel caso delle rape rosse, che sono tuberi. La pianta, in genere, è raccolta in estate, tra giugno e fine agosto secondo la varietà.

Tutti i tipi di barbabietola hanno proprietà antiossidanti; sembra che la presenza di nitrati nelle barbabietole rosse comporterebbe un effetto ipotensivo. Questi ortaggi hanno anche proprietà disintossicanti, depurative, antisettiche e mineralizzanti: la rapa rossa contiene ferro, sodio, potassio, calcio, magnesio, fosforo.

Le barbabietole sono utili sia in caso di problemi di digestione, poiché stimolano la produzione di succhi gastrici e bile, sia in caso di anemie. È necessario ricordare che il ferro vegetale è di più difficile assimilazione di quello animale, ed è utile consumare i vegetali che contengono ferro insieme a succo di limone, che ne facilita l’assimilazione. La presenza di fibre aiuta il funzionamento dell’intestino. Sono presenti vitamine del gruppo B, folati, vitamina C nei tuberi, vitamina A nelle foglie.

Le controindicazioni riguardano chi soffre di gastrite, poiché quest’ortaggio stimola la produzione di succhi gastrici; inoltre contiene zuccheri, per cui chi soffre di diabete dovrebbe valutarne l’opportunità di assunzione. Attenzione anche alla presenza di calcio, per chi ha problemi di calcoli renali.

Una rapa rossa è costituita all’incirca per il 91 per cento da acqua, e contiene 20 kcal e 84 kj per etto, il che ne fa un prodotto consigliabile per chi sta affrontando una dieta ipocalorica. Per cento grammi di prodotto, non ci sono grassi, il 2,60 per cento sono fibre e 4 sono carboidrati, mentre poco più di un grammo consiste in proteine vegetali; i minerali più presenti sono, nell’ordine, calcio, sodio, potassio, ferro; ci sono anche fosforo e magnesio.

La vitamina più presente è l’acido folico; la rapa rossa contiene una buona quantità di vitamina C, vitamine B1, B2, B3, B6, A ed E. Sono presenti anche antociani, allantoine e flavonoidi.

La rapa rossa è utile anche contro gli effetti negativi dell’alcolismo sul corpo umano. La dipendenza fisica dall’alcol o l’inclinazione allo stesso è molto pericolosa. Può cagionare problemi seri al fegato, al pancreas e al cuore, oltre che demenza. Esistono solo alcuni succhi ed erbe che possono aiutare a curare questi organi. Oltre che di carote, radice del tarassaco e pomodori, anche il succo di rapa è molto utile. I sali minerali organici che sono contenuti in queste piante rinnovano i tessuti cellulari che sono stati gravemente danneggiati dal abuso prolungato dell’alcol.

Impariamo a fare un ottimo succo di Rapa Rossa

Trovate consigli su ricette e abbinamenti in questo libro.

Ultimi post

image Estrattore di succo Essenzia Green
01.07.2017
image Estrattore di succo Panasonic MJ-L500
21.02.2017
Offerta lampo su Eujuicers.it
16.02.2017
Questo sito si serve di cookie di terze parti per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le info sul tuo utilizzo del sito sono condivise con queste terze parti. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie Ulteriori informazioni