blog2

Succhi buoni e sani, un invito al consumo consapevole

Depositphotos_5005345_xlTutti sappiamo che occorre mangiare frutta e verdura, per assumere vitamine, sali minerali, liquidi, fibre utili al nostro organismo. A volte però non sappiamo quando o come assumere questi alimenti. I bambini, poi, fanno sempre più capricci quando si tratta di mangiare verdure come cetrioli, sedano, carote
Un ottimo pretesto può essere quello di bere un buon “succo”. Come fare? Certo, con gli agrumi è più semplice, ma per gli altri prodotti ortofrutticoli?

 

In linea di massima, ogni processo di manipolazione dei cibi riduce la quantità dei nutrienti in esso contenuti. In particolare, le preparazioni che espongono gli alimenti ad alte temperature, luce ed ossigeno provocano grandi perdite di sostanze nutritive. Cotture che richiedono la presenza di acqua, ad esempio la bollitura, svolgono anch’esse un effetto negativo sui nutrienti, che si trovano ad essere letteralmente “lavati via” con l’acqua di cottura (in questo ultimo caso si consigliano metodi di cottura che non implicano l’utilizzo di grandi quantitativi di acqua, come ad esempio la cottura al vapore). Riguardo il contenuto in vitamine: è utile sapere che le vitamine idrosolubili, ad esempio la vitamina C, la vitamina B6, i folati, la vitamina B12, sono molto termolabili, e subiscono perdite, con la cottura, anche del 50%. In particolare, la vitamina C è una molecola altamente instabile, e l’esposizione al calore aumenta la capacità di reazione della vitamina C con l’ossigeno dell’aria; essendo idrosolubile, la cottura in acqua ne facilita la perdita nell’acqua di cottura che in genere viene buttata.

Ecco che, allora, possono venirci in aiuto gli elettrodomestici, appositamente studiati per mantenere nell’alimento la maggior quantità di nutrienti. Recenti studi hanno evidenziato, ad esempio, che il contenuto di vitamina C contenuto in un succo d’arancia ottenuto tramite l’estrattore è superiore anche del 25% rispetto a quello ottenuto dalla spremitura manuale, ed il contenuto in polifenoli è superiore del 22% (J Agric Food Chem, 2002 Aug 28;50(18):5107-14. Effect of processing techniques at industrial scale on or-ange juice antioxidant and beneficial health com-pounds).

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. Ippocrate.

L’estrattore di succhi è un apparecchio che utilizza il rilascio del succo e minimizza il riscaldamento della polpa, consentendo di limitare al massimo le perdite di nutrienti di cui sopra si è accennato.
Si ricorda comunque di alternare il consumo di succhi con quello di frutta e verdura interi, così da assumere quotidianamente anche il giusto contenuto di fibra (circa 25g al giorno per un adulto), utile ad aiutare il normale processo fisiologico intestinale.

Si raccomanda infine di variare la qualità di frutta e verdura utiliz-zata, ogni giorno, e di sceglierla di stagione e possibilmente biologica e di filiera corta. Saremo così sicuri di non assumere residui di prodotti fitosanitari, e di ottenere dal succo la migliore qualità di antiossidanti, sostanze indispensabili al nostro organismo e ricchissime nella frutta e nella verdura che hanno maturato sulla pianta al sole.

I fitonutrienti sono sostanze naturali prodotte dalle piante allo scopo di proteggere se stesse da virus, batteri, funghi, ma anche da insetti, siccità e sole. Oltre a questo, sono responsabili del colore, del sapore e della consistenza delle verdure e dei frutti. Maggiore è il grado di maturazione della pianta, maggiore sarà il contenuto di queste sostanze, che sono utilissime per promuovere la salute rallentando i processi di invecchiamento cellulare e riducendo i rischi di sviluppare diverse patologie.

Moltissimi studi scientifici hanno dimostrato come i fitonutrienti siano inoltre in grado di proteggere l’organismo dal rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro, malattie cardiovascolari, infarto, ipertensione arteriosa, osteoporosi, infezioni del tratto urinario ed altre condizioni croni-che.

Un’altra interessante applicazione dei succhi ottenuti dagli estrattori è in cucina. Nel nuovissimo libro “Dolce per Natura”, Ed. Lumen 2014 (contenente ricette di pasticceria naturale basate sull’esperienza “Diana 5” della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, con prefazione del Dott. Franco Berrino), l’utilizzo dell’estrattore è vivamente consigliato, in quanto ci permette di ottenere ad esempio un ottimo succo di mela da utilizzare come dolcificante naturale in moltissime ricette.

Quindi ben venga l’utilizzo di questo ottimo elettrodomestico (da non confondere con la centrifuga, che con la sua azione più “drastica” riscalda la polpa e la ossida, rendendo indisponibili buona parte delle sostanze nutritive), a patto che, come detto, si segua questo semplice.

Decalogo

  1. si utilizzi frutta e verdura di stagione
  2. si preferiscano prodotti biologici (o da agricoltura integrata) e a filiera corta per quanto possibile
  3. si “vari” con i colori, per sfruttare tutti i fitonutrienti che la na-tura ci regala
  4. si alterni con frutta e verdura tal quale, per raggiungere il giu-sto quantitativo di fibra (solubile ed insolubile)
  5. i succhi siano bevuti subito dopo la preparazione
  6. si ricordi che, come scrive il dott. Berrino nella sua pubblicazio-ne “Il cibo dell’uomo” (2013), occorre “basare la propria alimenta-zione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, con cereali non industrialmente raffinati e legumi in ogni pasto e un’ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta”.
  7. si abituino i bambini a bere succhi freschi senza zucchero o dol-cificanti artificiali
  8. si riduca il contenuto di zucchero nelle ricette utilizzando dolci-ficanti naturali ottenuti dalla frutta
  9. si offrano succhi anche agli anziani, che spesso soffrono di di-sfagia, hanno difficoltà a masticare la frutta (e si limitano ad assu-mere solo le mele cotte), bevono poco e mangiano poco variato
  10. si metta in moto la fantasia per “inventare” succhi sempre nuovi e sfiziosi

Un esempio?
Dal libro “Dolce per Natura”, ecco la ricetta “Detox” chiamata “Profumo Mediterraneo”
(dose per 2 bicchieri): 2 carote, ¼ di finocchio, 2 arance .

 …e buona bevuta!!!

 

Dott.ssa Tiziana Fochetti

Biologa nutrizionista

Per maggiori informazioni e suggerimenti vi consigliamo questo libro.

Ultimi post

image Estrattore di succo Essenzia Green
01.07.2017
image Estrattore di succo Panasonic MJ-L500
21.02.2017
Offerta lampo su Eujuicers.it
16.02.2017
Questo sito si serve di cookie di terze parti per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le info sul tuo utilizzo del sito sono condivise con queste terze parti. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie Ulteriori informazioni